Quale tipo di caffè?

 

Ciascun paese prepara sul posto la miscela di chicchi provenienti da varie specie, per adattarla ai gusti della sua popolazione. Dopo questa fase, la torrefazione espone i chicchi a un calore che può raggiungere i 250° C.

Dal tempo di riscaldamento, dal rapporto tra la quantità d’aria e di caffè nel bruciatore e dalla temperatura dipenderanno il gusto, il colore e l’aroma del caffè.

Una temperatura elevata produrrà un caffè forte, corposo , di acidità ridotta , mentre una temperatura più bassa permetterà di ottenere un caffè più dolce, più leggero , con sfumature di colore.

Anche la macinatura del caffè ne condiziona il gusto.

Più è grossa, più rapidamente l’acqua filtra sui chicchi e meno pronunciato è il sapore. Al contrario, più la macinatura è fine, più l’aroma diventa sottile.

#iobevocaffesaviano

Lascia un commento